Normalmente inizio a sentire l’Unica Vera Canzone di Natale™ una dozzina di volte al giorno prima ancora che inizi dicembre: quest’anno, per una serie di motivi, diciamo che non sono proprio ricolmo di spirito natalizio.

Non ho intenzione di soffermarmi sui dettagli del perché e su cosa comporti questa mia scarsa ricolmità (esiste, ricolmità?), vi basti sapere che quest’anno ho deciso di unirmi a una delle pratiche più barbare che mente umana abbia mai concepito, il Whamageddon.

In cosa consiste? È presto detto:

Si resta in gioco per tutto il tempo tra il primo dicembre e la mezzanotte di natale (o la fine di “Una poltrona per due”, che poi è praticamente lo stesso), e appena si sente e si riconosce l’Unica Vera Canzone di Natale™ si viene eliminati.

Ho resistito ben nove giorni, fino a che, una domenica mattina andando in giro in macchina in Italia, accendo oziosamente l’autoradio e…BAM! (o anzi, WHAM!)

Sono fuori.

Ok, potrei decretare che visto che ormai sono fuori potrei riprendere l’abituale routine di ascoltarla mille volte da qui a natale, ma onestamente non ne ho davvero voglia.

E voi a che punto state col vostro Whamageddon? Riuscite a resistere alla tentazione del video qui sotto?

Categorie: Londinesità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *